Home staging fai da te, perchè no?

Mi capita spesso di vedere annunci di case turistiche nei quali si comincia a mostrare maggiore cura. In particolare noto:

  • asciugamani arrotolati sul letto
  • tavole apparecchiate
  • cuscini e candele qui e là

Apprezzo l'impegno di chi pubblica annunci con maggiore cura. Ma come evitare di far percepire l'allestimento amatoriale?

Non è sufficiente avere buon gusto o inscenare la presenza turistica per valorizzare una casa vacanze.

L'home staging prevede una strategia pianificata da professionisti che alla base ha uno studio profondo del target e della concorrenza. Non è solo un insieme di tecniche messe in pratica ma una progettazione a misura del cliente che mira a soddisfare i bisogni del target che si desidera attrarre.

Mentre pensi a quando sarà il momento per te più adatto per collaborare con un home stager professionista. Vediamo quali errori tipici è bene evitare nelle foto della tua casa turistica: 

  • ATTENZIONE AI RIFLESSI NEGLI SPECCHI: Il disordine riflesso in uno specchio farà percepire che la casa è trascurata ma che avete cercato di camuffare mettendo due asciugamani piegati sul letto.
  • TROPPI OGGETTI E TROPPI COLORI E FANTASIE: Tavole apparecchiate con stoviglie di recupero, cucine con mestoli, strofinacci e presine appese dappertutto, trasmettono il messaggio agli ospiti di una casa vissuta e trascurata e non gli daranno valore.
  • NON COPRIRE I DIVANI CON TELI VARIOPINTI: oltre a creare disordine, farà percepire all'ospite che coprite il divano perché non vi fidate e avete paura lo rovini,
  • EVITA DI RIPRENDERE IN FOTO VECCHI ELETTRODOMESTICI: Mettere in primo piano la foto di una vecchia tv spingerà l'ospite a chiedersi se mai funzionerà,
  • NO FOTO SCATTATE DAL CELLULARE: Le foto sono una pubblicità, devono essere luminose, credibili e di qualità. L'investimento in un buon servizio fotografico è esiguo ma produrrà buoni risultati.

RICORDA: La casa che proponi, dovrà far sentire l'ospite in un luogo neutro, fresco, nel quale si rilasserà lungo tutta la sua permanenza, senza intoppi.

Se non si tiene conto dei più semplici dettagli, a pari prezzo o spendendo poco di più, l'ospite preferirà rivolgersi a un vostro concorrente.

Sono molti i fattori che sommanti insieme producono un servizio di marketing vincente. 

Tutto quello che un proprietario di alloggio può fare per abbellire il suo immobile però non è home staging e forse non produrrà i risultati sperati.

Se sei proprietario di un immobile turistico, o sei un Property Manager, e vuoi una casa che FUNZIONI COMMERCIALMENTE hai 2 possibilità:

  1. Formarti come home stager in una delle tante scuole presenti in Italia: vedi l'elenco
  2. Contattare me, se la casa di trova in Piemonte, oppure consulta il sito dell'Associazione Home Staging Lovers per richiedere un preventivo di home staging a un home stager più vicina.

Ciao!

Serenella